Proposte DaD per I ciclo della Scuola Primaria

Gentili docenti,

quest’anno visto il perdurare dell’emergenza sanitaria in corso, ATA dà la possibilità alle scuole di scegliere di realizzare in DaD alcuni dei percorsi didattici presenti nel catalogo delle proposte di quest’anno scolastico.

Se volete approfondire gli strumenti e le metodologie selezionate per tali percorsi, cercate di seguito quello che vi interessa.

La segreteria è a disposizione per fissare incontri personalizzati con il personale docente tramite piattaforme come Meet o Zoom, per verificare la fattibilità tecnica e rispondere a ogni possibile quesito: per qualsiasi necessità chiamate il 347 1496519 o scrivete a educazione@atarifiuti.an.it

Buon lavoro!

 

Laboratori per il primo ciclo della Scuola Primaria

E POI, COSA SUCCEDE? -1 incontro della durata di 1 ora

Il laboratorio è basato sulla metodologia dello storytelling: l’educatore racconterà ai bambini la storia mediante un caratteristico teatrino Kamishibai. La narrazione sarà però improvvisamente interrotta dalla frase “E poi…? Cosa succede?”. A seguire, saranno proprio i bambini a impegnarsi per trovare lo sviluppo e il finale della storia, che sarà completata con creatività, analizzando gli elementi di riflessione sul recupero e il riciclo dei materiali che la trama ha suscitato.

PROFESSIONE DECOMPOSITORE -1 incontro della durata di 1 ora

Il laboratorio didattico esperienziale è dedicato alla conoscenza del mondo dei rifiuti organici, una delle frazioni più rilevanti dei rifiuti urbani, che i bambini impareranno a conoscere attraverso un viaggio alla scoperta della grande varietà di organismi protagonisti del processo di degradazione degli scarti organici e del compostaggio. A seconda dell’età e della classe, l’attività coinvolgerà i bambini in un gioco di gruppo che permetterà di riconoscere le caratteristiche dei rifiuti, organici e non e successivamente prevede l’allestimento di un laboratorio che consente di osservare da vicino alcune tipologie di organismi decompositori (ad es. muffe, insetti detritivori, molluschi, ecc…) o di un lombricaio, che sarà curato dagli alunni anche grazie alle indicazioni presenti sul manuale didattico.

Proposte DaD per II ciclo della Scuola Primaria

Gentili docenti,

quest’anno visto il perdurare dell’emergenza sanitaria in corso, ATA dà la possibilità alle scuole di scegliere di realizzare in DaD alcuni dei percorsi didattici presenti nel catalogo delle proposte di quest’anno scolastico.

Se volete approfondire gli strumenti e le metodologie selezionate per tali percorsi, cercate di seguito quello che vi interessa.

La segreteria è a disposizione per fissare incontri personalizzati con il personale docente tramite piattaforme come Meet o Zoom, per verificare la fattibilità tecnica e rispondere a ogni possibile quesito: per qualsiasi necessità chiamate il 347 1496519 o scrivete a educazione@atarifiuti.an.it

Buon lavoro!

Laboratori per il secondo ciclo della Scuola Primaria

GIRO GIRO TONDO -1 incontro della durata di 1 ora

Dopo una prima parte introduttiva in cui l’educatore presenta le mascotte del progetto e fornisce tutte le informazioni preliminari, gli alunni parteciperanno a un gioco a squadre che propone loro di rispondere a domande o superare prove, strutturate appositamente per spiegare il sistema di gestione dei rifiuti di ATA Ancona oltre che il grande vantaggio ambientale derivato dall’attenzione e dal rispetto delle regole della raccolta differenziata.

Le domande e le prove saranno sorteggiate dalle squadre grazie all’utilizzo di una “ruota del riciclo”.

ROBOT CREATIVI -1 incontro della durata di 1 ora

Il laboratorio prevede l’utilizzo della metodologia didattica del tinkering, grazie alla quale i bambini possono dare libero sfogo alla creatività e all’invenzione. I bambini vengono coinvolti nel progetto di ideazione e di creazione, grazie alla raccolta di materiali elettrici e di recupero che non servono più. I materiali raccolti verranno analizzati con spirito
critico dalla classe per capire meglio cosa sta dietro alla filiera di alcuni rifiuti domestici. Un’attenzione particolare verrà riservata ai rifiuti RAEE, sempre più presenti nella vita quotidiana di tutti gli studenti, per valutare l’importanza e l’impatto degli stessi sugli ecosistemi terrestri. A seguire il materiale raccolto verrà smontato e riassemblato per dare origine a bellissimi robot, che grazie all’utilizzo di un piccolo motorino meccanico, potranno anche compiere piccoli movimenti.

ESPLORATORI DEL RICICLO -laboratorio-evento rivolto a un minimo di 3 classi. Ogni classe sarà impegnata per 1 ora

L’attività è proposta per tutte le classi della scuola primaria e rispetto ai laboratori descritti in precedenza intende coinvolgere contemporaneamente più classi dello stesso plesso, invitate a visitare diverse postazioni, i “punti di esplorazione”, dislocate all’interno dell’edificio scolastico. I diversi punti di esplorazione saranno presidiati ognuno da un educatore, che proporrà alla classe di svolgere una attività abbinata a uno specifico materiale finalizzata a promuovere l’importanza del rispetto dell’ambiente, l’adozione di comportamenti civili e responsabili, l’applicazione delle corrette regole per la raccolta differenziata, la conoscenza dei Centri Ambiente e dei servizi attivi in ogni territorio.

PROFESSIONE DECOMPOSITORE -1 incontro della durata di 1 ora

Il laboratorio didattico esperienziale è dedicato alla conoscenza del mondo dei rifiuti organici, una delle frazioni più rilevanti dei rifiuti urbani, che i bambini impareranno a conoscere attraverso un viaggio alla scoperta della grande varietà di organismi protagonisti del processo di degradazione degli scarti organici e del compostaggio. A seconda dell’età e della classe, l’attività coinvolgerà i bambini in un gioco di gruppo che permetterà di riconoscere le caratteristiche dei rifiuti, organici e non e successivamente prevede l’allestimento di un laboratorio che consente di osservare da vicino alcune tipologie di organismi decompositori (ad es. muffe, insetti detritivori, molluschi, ecc…) o di un lombricaio, che sarà curato dagli alunni anche grazie alle indicazioni presenti sul manuale didattico.

VISITE DIDATTICHE AL CENTRO AMBIENTE-1 incontro della durata di 1 ora

L’obiettivo della visita è quello di scoprire il viaggio che compiono i rifiuti prodotti tutti i giorni, e soprattutto qual è il loro destino, una volta giunti al Centro Ambiente. La classe sarà accolta dell’educatore che incoraggerà gli studenti a ragionare sul significato e sull’importanza della raccolta differenziata mediante un’attività ludica alla scoperta dei vari punti di raccolta materiali del Centro. Durante l’attività saranno spiegate quali sono le tipologie di rifiuto che possono essere conferite e mostrate le modalità di stoccaggio presso la struttura, per trasmettere agli alunni l’importanza del riciclo, nell’ottica della sempre più attuale economia circolare e dei vantaggi ad essa connessi, sia per l’ambiente che per la società.

 

 

 

Proposte DaD per Scuola Secondaria di I grado

Gentili docenti,

quest’anno vista l’emergenza sanitaria in corso, ATA dà la possibilità alle scuole di scegliere di realizzare in DaD alcuni dei percorsi didattici presenti nel  catalogo delle proposte di quest’anno scolastico.

Se volete approfondire gli strumenti e le metodologie selezionate per ciascun percorso, cercate di seguito quello che vi interessa. La segreteria è a disposizione per fissare incontri personalizzati con il personale docente tramite piattaforme come Meet o Zoom, per verificare la fattibilità tecnica e rispondere a ogni possibile quesito: per qualsiasi necessità chiamate il 347 1496519 o scrivete a educazione@atarifiuti.an.it

 

Laboratori per la Scuola Secondaria di I Grado

OK LA DIFFERENZIATA E' FATTA -1 incontro della durata di 1 ora

Il progetto viene proposto come un grande gioco multimediale durante il quale vengono introdotti contenuti scientifici e divulgativi rispetto alle corrette modalità di conferimento e trattamento dei rifiuti. Clip video, interviste ad esperti e infografiche, rendono gli argomenti trattati più accattivanti e grazie alla fase più diretta di gioco, viene garantito un
maggior coinvolgimento degli studenti. L'entusiasmo generato dalla sfida a squadre fra le classi permette di affrontare in una maniera differente numerosi temi ambientali e scientifici, dando agli insegnanti numerosi spunti di approfondimento successivi.

SEGNALO IN AGENDA -1 incontro della durata di 1 ora

L’Agenda 2030 riconosce lo stretto legame tra il benessere umano, la salute dei sistemi naturali e la presenza di sfide comuni che tutti i paesi sono chiamati ad affrontare. Grazie ad un approccio ispirato al metodo IBSE, gli studenti saranno chiamati ad identificare le connessioni tra diversi oggetti selezionati e raccolti all’interno di una mistery box, ricostruendo il legame che li unisce ad alcuni tra i principali obiettivi dell’Agenda 2030, con particolare riferimento a quelli riguardanti la gestione sostenibile delle materie prime, l’economia circolare e la gestione dei rifiuti.

VOCI DAL NUOVO MONDO -2 incontri della durata di 3 ore in totale

Il percorso consiste nella realizzazione di un podcast per ogni classe e sfrutta i molteplici talenti dei ragazzi e le opportunità di collegamento che le tecnologie digitali ci offrono. Infatti ragazze e ragazzi si cimenteranno nel ruolo di storytellers, raccontando le strategie migliori per uno stile di vita sostenibile e quali sono le sfide che la loro generazione è chiamata ad affrontare nel prossimo futuro. Tutti gli elaborati dovranno avere una durata massima di 3 minuti e saranno poi montati andando a costituire una rubrica della sostenibilità che sarà pubblicata a puntate sui social di ATA.

VISITA AL CENTRO AMBIENTE - -1 incontro della durata di 1 ora

La visita ai Centri Ambiente, proposta per tutte le classi della scuola primaria e secondaria di I grado, viene realizzata con una metodologia mista: si propone infatti un video girato in uno dei Centri Ambiente del territorio. Nel video l’educatore interagisce con i tecnici dell’impianto per costruire una sorta di visita guidata, con domande di approfondimento e spunti di riflessione, inserti video che mostrano il percorso delle filiere delle diverse tipologie di rifiuti. La classe iscritta può visionare il video e successivamente, in collegamento in diretta con l’educatore, affronta una rielaborazione dei contenuti attraverso domande e giochi: lo strumento usato è un’applicazione tipo ThingLink, che permette di creare una mappa virtuale dell’impianto visto nel video, a cui associare, in punti diversi, testi, video e audio, con cui l’educatore coinvolge e tramite cui interagisce con gli studenti.

Scroll to top